La zuppa lombarda

La zuppa lombarda

Porzioni: 6

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 60 minuti

Difficoltà: facile

Contrariamente a quello che si può pensare, questa zuppa non ha origini lombarde ma la sua paternità è da attribuirsi alla Toscana, in particolare alle zone della Versilia e della Maremma.
Si trattava di un piatto preparato per i lavoratori provenienti dalla Lombardia impiegati nella bonifica delle zone paludose della Toscana.
Gli ingredienti essenziali di questa ricetta sono il pane toscano raffermo e i fagioli. Il piatto era molto nutriente e aveva la particolarità di essere riscaldato e consumato anche il giorno dopo la preparazione.
Il pane toscano é un pane cosiddetto ‘sciocco’, vale a dire non salato. In Toscana si utilizza questo tipo di pane perché fa da accompagnamento a salumi e formaggi molto saporiti.

Ingredienti

  • 300 g fagioli cannellini
  • 12 fette di pane toscano raffermo
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale q.b
  • Pepe q.b.
  • Olio d’oliva q.b.
  • Aceto di mele o bianco q.b.

Procedimento

  1. Cuocere i fagioli, messi in ammollo la sera prima, in acqua salata con lo spicchio d’aglio.
  2. Tagliare il pane a fette non troppo sottili e tostarlo in una padella antiaderente o nel tostapane.
  3. Bagnare ogni fetta di pane con il liquido di cottura dei fagioli, scolandone l’eccesso.
  4. Disporre le fette su un piatto da portata e condirle con olio, sale, pepe e aceto.
  5. Sopra ogni fetta aggiungere i fagioli cotti e condire di nuovo a piacere.

Per evitare che i fagioli si sfaldino é necessario cuocerli a fiamma bassa.

 

Clicca sulle foto per ingrandirle
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*