Casatiello napoletano rivisitato

Casatiello napoletano rivisitato

Porzioni: varie

Tempo di preparazione: 45 minuti (più il tempo di lievitazione)

Tempo di cottura: 1 ora e 15 minuti

Difficoltà: difficile

Il casatiello, tipico prodotto della tradizione partenopea e del periodo pasquale, non è un semplice pane ornato di uova in occasione della Pasqua, ma il suo ripieno fatto di soppressata (nel nostro caso lo abbiamo farcito con un po’ di Calabria) e pecorino romano, avvolto da un morbidissimo impasto, rendono il sapore molto deciso (voi ovviamente potete sbizzarrirvi con il ripieno che più vi aggrada).
Da gustare da solo o con ciò che preferite… fatelo seguire da una pastiera, sarà un’accoppiata perfetta! 😉

Ingredienti per l'impasto

  • Farina tipo 00 700 g
  • Acqua 400 ml
  • Lievito di birra fresco 12 g
  • Strutto 30 g
  • Olio evo 2 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.

Ingredienti per il ripieno e la decorazione

  • Soppressata calabrese stagionata 150 g
  • Pecorino romano 150 g
  • Uova 4

Procedimento

  1. Iniziate sciogliendo il lievito di birra fresco in acqua, a temperatura ambiente, e poi versatela nella ciotola della planetaria, dotata di gancio.
  2. Azionate la planetaria e aggiungete strutto e olio (la ricetta originale prevede lo strutto, ma se volete si può sostituire in egual misura con il burro).
  3. Aggiungete metà della farina, poco alla volta, fino ad ottenere un composto che risulterà liquido.
  4. Aggiungete il sale, mentre la planetaria impasta, fino al completo assorbimento.
  5. Continuate aggiungendo l’altra metà della farina e lavorate l’impasto per 10 minuti.
  6. A questo punto togliete l’impasto dalla planetaria e trasferitelo su un piano da lavoro.
  7. Copritelo con un panno e lasciatelo riposare, giusto il tempo di preparare il salame e il formaggio a cubetti (non troppo sottili).
  8. Imburrate ed infarinate uno stampo da ciambella di 24 cm.
  9. Ora prendete l’impasto e mettetene da parte circa 70/80 grammi per un secondo momento (servirà per la decorazione finale).
  10. Appiattite l’impasto, mettete sopra di esso il salame e il formaggio e impastate fino a far amalgamare bene gli ingredienti.
  11. Spolverate il tutto con abbondante pepe nero (meglio se macinato al momento) ed impastate in modo da farlo assorbire. Maneggiate l’impasto per estenderlo a filoncino.
  12. Date una lunghezza tale da riempire uno stampo da 24 cm e sigillate bene le estremità.
  13. Posizionate le uova crude (io ho preferito bollirle prima) in maniera verticale in 4 punti ben distanziati, facendo una leggera pressione.
  14. Riprendete l’impasto messo da parte e lavorate 8 pezzetti per formare dei filoncini, posizionandoli a croce sulle uova, ingabbiandole.
  15. Coprite e fate lievitare per circa un’ora.
  16. Una volta conclusa la lievitazione, posizionate nel ripiano più basso del forno (statico) preriscaldato a 170°C per un’ora e quindici minuti.
  17. Una volta cotto, lasciatelo intiepidire, mettetelo su un piatto da portata e servite. 🙂

 

Clicca sulle foto per ingrandirle
0 0 votes
Valutazione ricetta
 
Sottoscrivi
Notifica di risposta
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments