Scorze d’arancia candite

Scorze d’arancia candite

Porzioni: varie

Tempo di preparazione: 3 ore per le bolliture, più 30 minuti per la fase finale

Tempo di cottura: 40 minuti circa

Difficoltà: facile

Provate questa ricetta e probabilmente dalla prossima volta che mangerete delle arance ci penserete due volte prima di buttar via le bucce… 😉
Una volta candite si possono usare in vari modi: per decorare crostate, semifreddi, gelati, per profumare bevande calde, per aromatizzare gli impasti di torte e biscotti, inoltre sono ottime anche gustate da sole.

Ingredienti

  • 1 kg di arance biologiche dalla buccia spessa (rigorosamente non trattate)
  • Acqua q.b. per ricoprire le scorze nelle 4 bolliture
  • Zucchero q.b.

Procedimento tradizionale

  1. Laviamo bene le arance, sbucciamole incidendole a quattro spicchi, come vedete in foto, poi tagliamo le bucce a bastoncini di 1-1,5 cm di larghezza,.
  2. Appena avremo finito di tagliare tutte le scorzette, mettiamole in una pentola capiente, ricopriamole con acqua e portiamo ad ebollizione.
  3. Non appena inizia il bollore, facciamo sobbollire per 2 minuti, dopodiché trasferiamole con il liquido in una ciotola e facciamole raffreddare.
  4. Una volta raffreddate scoliamole, buttiamo via l’acqua di cottura e ripetiamo l’operazione di bollitura per altre tre volte (in tutto si dovranno fare 4 bolliture).
  5. Alla fine della quarta bollitura scoliamo bene le scorze e pesiamole, poi pesiamo la stessa quantità di acqua e di zucchero (quindi con 300 g di scorzette – in genere con 1 kg di arance sarà questa la quantità che ricaveremo – dovremo pesare 300 g di acqua e 300 g di zucchero).
  6. Versiamo acqua e zucchero in una pentola antiaderente capiente (io ho utilizzato una padella), appena lo sciroppo iniazia a bollire aggiungiamo le scorzette ben scolate, cuociamo finché lo sciroppo non si sarà completamente asciugato,.
  7. Terminata la cottura mettiamo le scorzette ben distanziate tra loro ad asciugare su un foglio di carta forno, io le ho lasciate asciugate tutta la notte.

Procedimento Bimby

  1. Mettiamo le scorze nel boccale, aggiungiamo l’acqua fino a ricoprirle e portiamo a ebollizione. 10 minuti, 100°C, velocità Soft Antiorario.
  2. Appena la temperatura sarà arrivata a 100°C, continuiamo la cottura per 2 minuti a velocità Soft Antiorario, mantenendo la temperatura a 100°C.
  3. Travasiamo le scorzette con l’acqua di cottura in una ciotola e facciamo raffreddare.
  4. Quando saranno raffreddate, scoliamole, buttiamo via l’acqua e ripetiamo l’operazione di bollitura per altre tre volte (si dovranno fare in tutto 4 bolliture).
  5. Versiamo acqua e zucchero in una pentola antiaderente capiente (io ho utilizzato una padella), appena lo sciroppo iniazia a bollire aggiungiamo le scorzette ben scolate, cuociamo finché lo sciroppo non si sarà completamente asciugato,.
  6. Terminata la cottura mettiamo le scorzette ben distanziate tra loro ad asciugare su un foglio di carta forno, io le ho lasciate asciugate tutta la notte.

Se volete che si asciughino più velocemente, potete passarle nello zucchero semolato. Io le preferisco senza, per cui le ho fatte asciugare completamente tutta la notte, poi le ho conservate in un barattolo di vetro a chiusura ermetica. Se preferite, quando sono asciutte, potete immergerle nel cioccolato fondente fuso, inoltre bisognerebbe farle riposare un paio di settimane per farle maturare bene, ma sono buone anche appena fatte.
Se sono state candite bene, si conservano a lungo in un barattolo di vetro a chiusura ermetica tenuto in un luogo fresco o in frigorifero.

 

Clicca sulle foto per ingrandirle
0 0 votes
Valutazione ricetta
 
Sottoscrivi
Notifica di risposta
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments