Pandoro artigianale fatto in casa

Pandoro artigianale fatto in casa

Porzioni: varie

Tempo di preparazione: variabile

Tempo di cottura: 40 minuti

Difficoltà: media

Di origini venete, ideato da Domenico Melegatti, il pandoro è sicuramente il dolce più mangiato a .
Con questa ricetta potrete realizzarlo a casa e, anche se richiede molte ore di lievitazione, sicuramente ne vale la pena!

Ingredienti per la

  • 100 g farina
  • 20 g di lievito di birra (io ho messo 12 g)
  • 50 ml di latte tiepido (se occorre aggiungerne ancora)

Ingredienti per l'impasto

  • 280 g di farina Manitoba
  • 70 g di farina 00 (io ho messo tutta Manitoba)
  • 2 tuorli
  • 3 intere
  • 170 g di (io ho messo 200 g)
  • 50 g di burro
  • 5 g di lievito di birra
  • 50 ml di acqua
  • 6 g di sale
  • 1 bacca e mezza di o 1 bustina di vanillina

Ingredienti per l'emulsione

  • 4 quadratini di cioccolato bianco (circa 16/18 g)
  • 120 g di burro
  • 15 g di
  • qualche goccia di essenza di vaniglia (io ho messo 1 bustina di vanillina)

Procedimento per la BIGA

  1. Mettere tutti gli ingredienti della biga in una ciotola ed impastare.
  2. Mettere l’impasto ottenuto in un contenitore chiuso con una pellicola e una coperta di lana in modo che stia al caldo (ad esempio vicino al fuoco, facendo attenzione a non metterla troppo vicina) e lasciarla lievitare 10/12 ore.

Procedimento per l'impasto

  1. Trascorse le 12 ore per la biga stracciarla con le mani, aggiungere i 2 tuorli e i 5 g di lievito e impastare 5 min circa fino a che non sia tutto ben amalgamato.
  2. Al termine impastare altri 5 minuti aggiungendo un po’ alla volta la farina insieme allo zucchero, l’acqua, il sale e aggiungere uno alla volta le 3 uova (non aggiungere l’uovo se il precedente non è stato assorbito bene); in questo passaggio potete aiutarvi con uno sbattitore elettrico oppure robot da cucina.
  3. Aggiungere la vanillina e per ultimo il burro morbido a piccoli pezzi, e come indicato per le uova, far assorbire il burro precedente prima di metterne altro. Impastare altri 5 minuti controllando se l’impasto è ben liscio e compatto.
  4. Fare la prova tirando su l’impasto, se esce tipo lenzuolo e non è molle, allora ci si può formare una palla (io non ci sono riuscita perché era molle. L’ho messo direttamente nella ciotola dal boccale stesso, non preoccupatevi). Porla in una ciotola imburrata abbastanza grande (se invece l’impasto non risulta ancora ben incordato, impastare ancora.
  5. Aspettare che lieviti per circa 5/7 ore (se messo in chiuso a 40°/50° bastano 4 ore).

Procedimento per l'emulsione

  1. Mettere i cubetti di cioccolato in un tritatutto oppure robot da cucina e sminuzzarli.
  2. Aggiungere il burro, la vanillina, il miele (io ho messo anche una fiala di aroma ) e mescolare fino a farla diventare una . Porre l’emulsione in frigo e toglierla un’ora prima di prendere l’impasto.
  3. Prendete l’impasto, impastare per 5/1 0minuti, aggiungendo poco per volta l’emulsione. Fare la prova del lenzuolo (se non va bene impastare ancora), se va bene prendere l’impasto, formare una palla e metterla in uno stampo da pandoro da 1 kg, precedentemente imburrato e infarinato.
  4. Lasciare lievitare fino a quando non si forma una cupola (ci vogliono almeno 5/6 ore, dipende tutto dalla temperatura che si ha in casa, anche 10 ore).
  5. Preriscaldare il forno a 170° ed infornare il pandoro per circa 35/40 minuti insieme ad un pentolino d’acqua. Se si colora troppo la superficie coprire con un foglio di alluminio, vale sempre la prova stecchino.
  6. Appena sfornato lasciare riposare qualche minuto prima di estrarlo dallo stampo.
    N.B. I tempi di lievitazione sono indicativi perché dipende tutto dalla temperatura interna. In ogni caso, con la lievitazione in forno con temperatura 40° lievita una meraviglia

Clicca sulle foto per ingrandirle

0 0 voti
Valutazione ricetta
 
Sottoscrivi
Notifica di risposta
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Leggi tutti i commenti