Drip cake di pandoro

Drip cake di pandoro

Porzioni: varie

Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: senza cottura

Difficoltà: media

La mattina del 3 febbraio a casa dei miei suoceri è sempre stata consuetudine mangiare un o un panettone. Come diceva Carmela, «del panettone avanzato di Natale (anche se un po’ raffermo, meglio ancora) ne va mangiato un pezzettino come prima cosa la mattina del 3 febbraio».
Questo giorno la chiesa cattolica lo dedica alla celebrazione di San Biagio, una figura che secondo la tradizione popolare milanese “benedis la gola e él nas”, insomma “benedice la gola e il naso”, ed in cui è di buon auspicio mangiare un pezzetto di pandoro o panettone per tenere lontani i malanni di stagione, raffreddore e mal di gola.
Questa versione che vi proponiamo noi è un pandoro trasformato in una

Ingredienti

Per la ganache al

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 100 ml di panna liquida

Per decorare

  • Cioccolatini
  • Granella di pistacchio
  • Qualche biscottino
  • Oppure tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerisce

Procedimento

  1. In una ciotola mettete la panna con il mascarpone, lo zucchero a velo ed il caffè solubile e, con le fruste elettriche al minimo, iniziate a mescolare. Aumentate la velocità gradualmente, quando il composto sarà solido, mettete in frigo per 20 minuti.
  2. Prendete un pandoro e privatelo delle estremità fino a dargli la forma il più circolare possibile, eliminate anche un po’ della base che in genere è sempre troppo cotta e la parte superiore, ricavatene 4 dischi. Io ne ho utilizzato solo tre, l’ultimo (quello più in alto) non l’ho utilizzato.
  3. Mettete il primo disco di pandoro su un piatto da portata. Imbevetelo di latte con l’aiuto di un pennellino ed iniziate a farcire con la crema di mascarpone e panna, fate così per entrambi gli strati. Per farcire utilizzate solo metà della crema, l’altra parte servirà per ricoprire esternamente il pandoro, che avrà una forma piuttosto irregolare, sarà proprio la copertura finale della crema che vi aiuterà a renderlo più regolare e tondeggiante (mettetene da parte qualche cucchiaio, se volete poi decorare con qualche ciuffetto di crema, come ho fatto io.
  4. Una Volta ricoperto di crema mettete in frigo per almeno un’ora. Questo passaggio è importante, in quanto la crema che ricopre le fette di pandoro deve essere fredda quando farete colare il cioccolato, in modo da non farlo scivolare del tutto in basso.
  5. Per preparare la ganasce mettete la panna in un pentolino. Appena Inizia a bollire spegnete la fiamma e aggiungete il cioccolato fondente tritato e mescolate. Amalgamate perfettamente finché la crema non risulta liscia. Lasciate raffreddare circa 10 minuti, finché sarà diventata leggermente densa, ma non troppo. Deve risultare comunque fluida.
  6. Riprendete la dal frigo e, con l’aiuto di un cucchiaio, versate poca ganache che dal bordo dovrà piano piano colare giù. Mettetene poca per volta e fate il giro di tutto il bordo.
  7. Decorate con cioccolatini, e ciuffetti di crema.

 

Clicca sulle foto per ingrandirle
0 0 voti
Valutazione ricetta
 
Sottoscrivi
Notifica di risposta
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Leggi tutti i commenti