Crema spalmabile al pistacchio

Crema spalmabile al pistacchio

Porzioni: varie

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 5 minuti

Difficoltà: facile

Esistono diversi modi di fare la crema al pistacchio: con i pistacchi non salati, con quelli salati, senza la pellicina e con la pellicina. Con questa ricetta e con questi ingredienti potrete trovare il giusto equilibrio ed ottenere una crema al pistacchio buonissima e molto golosa, che rifarete spesso, se come me amate i pistacchi. Ideale per guarnire dolci, gelati oppure semplicemente da gustare così…

Ingredienti

  • 100 g di pistacchi non salati
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di cioccolato bianco
  • 60 g di burro
  • 40 ml di latte

Procedimento manuale

  1. Per il procedimento manuale vi serve un tritatutto: versatevi i pistacchi e frullate fino ad ottenere una granella sottile (dovrete ridurre i pistacchi in farina)
  2. Adesso aggiungete lo zucchero e frullate ancora, così lo zucchero insieme ai pistacchi precedentemente fruttali renderà ancora più sottile la farina di pistacchi.
  3. Aggiungete il latte e amalgamate il tutto, sempre continuando a frullare.
  4. In un pentolino sciogliete a fuoco lentissimo burro e cioccolato bianco in pezzi, una volta sciolti aggiungete la farina di pistacchi con lo zucchero e amalgamate, sempre a fuoco lento. Mescolate tutti gli ingredienti.
  5. Una volta che gli ingredienti saranno amalgamati la crema sarà pronta, versatela ancora calda nei vasetti sterilizzati e lasciatela raffreddare completamente a testa in giù.
  6. Potete conservare in dispensa la crema di pistacchio in vasetti chiusi e sottovuoto fino ad un mese, una volta aperti vanno riposti in frigo e consumati entro una settimana. Se, invece, volete utilizzarla per un dolce, un gelato oppure semplicemente gustarla così, fatela raffreddare prima di usarla e versate quella che avanza in un contenitore ermetico da conservare in frigo per non più di una settimana.

Procedimento Bimby

  1. Mettete nel boccale lo zucchero: 20 secondi, velocità 8.
  2. Poi aggiungete i pistacchi nel boccale e polverizzateli: 30 secondi, velocità Turbo. Controllate se sono tritati bene, nel caso non lo sono ripetete l’operazione.
  3. Unite il cioccolato a pezzi: 20 secondi, velocità 8.
  4. Aggiungete il latte e il burro: 10 minuti, 50°C, velocità 3.
  5. Versatela subito, ancora calda, nei vasetti di vetro sterilizzati e lasciatela raffreddare completamente a testa in giù.
  6. Potete conservare in dispensa la crema di pistacchio in vasetti chiusi e sottovuoto fino ad un mese, una volta aperti vanno riposti in frigo e consumati entro una settimana. Se, invece, volete utilizzarla per un dolce, un gelato oppure semplicemente gustarla così, fatela raffreddare prima di usarla e versate quella che avanza in un contenitore ermetico da conservare in frigo per non più di una settimana.

Io l’ho preparata più volte utilizzando sia i piastacchi salati che non quelli non salati, è una questione di gusti. Con quelli non salati otterrete una crema praticamente uguale a quelle che trovate nei supermercati, anzi meglio, con quelli salati otterrete un gusto più deciso e particolare, che a noi piace tantissimo, mentre privarli o meno della pellicina secondo me non fa tantissima differenza, se non nel colore finale della crema. Io l’ho fatta solo una volta privando i pistacchi della pellicina, tutte le altre volte ho cercato di eliminare manualmente più pellicina possibile, ma non li ho completamente spellati.
Diffidate dalle creme di pistacchio che hanno un colore verde brillante, li c’è qualcosa che non va, il suo colore naturale, quello che otterrete utilizzando pistacchi di ottima qualità, sarà un verde olivastro.

 

Clicca sulle foto per ingrandirle
0 0 vote
Valutazione ricetta
 
Sottoscrivi
Notifica di risposta
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments