Marmellata di ciliegie

Marmellata di ciliegie

Porzioni: varie

Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: con Bimby 60 minuti

Difficoltà: media

La marmellata di ciliegie è una delle marmellate più gustose da preparare in estate… si può utilizzare per farcire ogni tipo di torta, in particolare la pasta frolla oppure gustarla semplicemente a colazione.
Ideale per cominciare bene la giornata, la marmellata di ciliegie è anche semplice da preparare.
La ricetta che ho preparato io è in versione Bimby, ma potete anche prepararla semplicemente in maniera tradizionale.

Ingredienti

  • 1 Kg di ciliegie
  • 300 g di zucchero o fruttosio
  • 1 mela matura
  • Il succo di 1 limone

Procedimento con Bimby

  1. Polverizzate lo zucchero o il fruttosio.
  2. Lavate e togliete il nocciolo delle ciliegie, inseritele nel boccale con la mela privata della buccia e tagliata a tocchetti e con il succo di limone.
  3. Fate cuocere per 60 minuti, velocità 2 a 100°, antiorario se si vogliono mantenere le ciliegie a pezzetti, altrimenti orario per ottenere una marmellata più cremosa.
  4. Riponete nei vasetti lavati e sterilizzati e chiudete ermeticamente.

Procedimento tradizionale

  1. Lavate le ciliegie e rimuovete i semi. Mettetele all’interno di un contenitore capiente e aggiungete lo zucchero oppure il fruttosio, il succo di limone e la mela tagliata a pezzetti. Mescolate e lasciate riposare per circa due ore lasciando, macerare la frutta. Al termine delle due ore trasferite tutto all’interno di una pentola antiaderente e dal fondo spesso.
  2. Cuocete a fuoco medio per circa 40 minuti, mescolando di tanto in tanto e rimuovendo la schiuma che potrebbe formarsi in superficie. A cottura terminata trasferite la marmellata di ciliegie ancora bollente all’interno dei vasetti in vetro e chiudeteli.
  3. I vasetti vanno sterilizzati precedentemente, io utilizzo la sterilizzazione tradizionale: “la sterilizzazione dei barattoli di vetro in pentola” che è il metodo più classico da utilizzare. Procuratevi una pentola capiente e foderatela con un canovaccio di cotone pulito. Inserite ora i barattoli, con l’apertura rivolta verso l’alto, e disponete il panno di cotone tra i vasetti per evitare che si urtino. Riempite la pentola con acqua fredda e lasciate bollire per 30 minuti. Trascorsi 20 minuti, aggiungete anche i coperchi.
  4. Raggiunta la temperatura ambiente, prendete vasetti e coperchi e fateli scolare capovolti, oppure nel forno acceso al minimo.
  5. Una volta asciutti, versate la marmellata nei vasetti. Un’altra mia abitudine è quella di pastorizzare la marmellata.
  6. Chiudete bene i vasetti, quindi riponeteli in una pentola alta e capiente in cui il livello dell’acqua deve superare di 5 cm la capsula dei vasetti.
  7. Sul fondo della pentola è bene porre dei canovacci per evitare l’esposizione del barattolo al calore diretto; allo stesso modo è bene mettere degli straccetti tra un vasetto e l’altro.
  8. Riscaldate, portate ad ebollizione e lasciate bollire per circa 20-30 minuti. Spegnete e rimuovete i vasetti soltanto quando l’acqua sarà divenuta fredda, quindi asciugateli e riponeteli in un luogo fresco, areato e buio per la conservazione. Buona marmellata a tutti.

 

Clicca sulle foto per ingrandirle
 
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*